Enovitis in campoGiovedì 22 e venerdì 23 giugno si terrà a Cavaion Veronese, presso i Vigneti Villabella, la manifestazione ENOVITIS IN CAMPO.
Il programma prevede tre eventi formativi organizzati dall'Unione Italiana Vini ed accreditati, ai fini della formazione continua, dal Collegio Periti Agrari e Periti Agrari Laureati della provincia di Verona, la cui partecipazione dà diritto al conseguimento di CFP.
Giovedì 22 giugno ore 10:30 - Convegno "Pinot Grigio delle Venezie: evoluzione qualitativa e aspettative di mercato" (2,5 CFP);
Giovedì 22 giugno ore 15:45 - Workshop tecnico "Gestione del sottofila nel vigneto: tecniche a confronto" (1,5 CFP);
Venerdì 23 giugno ore 11:30 - Workshop tecnico "Viticoltura di precisione: previsioni di crescita del settore". (1,75 CFP).
In allegato il programma completo della manifestazione.
Ai fini della formazione continua è necessaria la registrazione sul portale del CNPAONLINE (https://www.cnpaonline.it/).
Per la partecipazione alla manifestazione e ai diversi eventi è consigliata la preregistrazione al seguente link: http://www.enovitisincampo.it/IT/contenuti.aspx?idContenuto=9

Esame di StatoIn allegato l'Ordinanza Ministeriale che indice l'esame di abilitazione per l'esercizio della libera professione di Perito Agrario e Perito Agrario Laureato per la sessione 2017.
Le domande di ammissione vanno presentate al Collegio Provinciale di Verona entro e non oltre il 29 maggio (ultimo giorno utile).
Candidato PERITO AGRARIO: il candidato in possesso del diploma di istruzione secondaria superiore di perito agrario conseguito presso un Istituto tecnico agrario statale, paritario o legalmente riconosciuto, ovvero in possesso del diploma afferente al settore «Tecnologico», indirizzo «Agraria, agroalimentare e agroindustria» di cui al DPR 15 marzo 2010, n. 88, unitamente al possesso di uno dei requisiti previsti dall’art. 2, comma 1, lettere A, B, C, D, E ed F della presente ordinanza;
Candidato PERITO AGRARIO LAUREATO: il candidato in possesso alternativamente di:
- diploma universitario triennale di cui all’art. 2 della legge 19 novembre 1990, n. 341, tra quelli indicati nella tabella A allegata al DPR n. 328/2001, definita dall’art. 8, comma 3 e riportata nella tabella C allegata alla presente ordinanza;
- laurea di cui alle classi indicate dall’art. 55, comma 2, del DPR n. 328/2001 e riportate nella tabella D,
- lauree specialistiche di cui al decreto del MIUR 3 novembre 1999, n. 509,
- lauree magistrali di cui al decreto del MIUR del 22 ottobre 2004, n. 270, così come riportate nella tabella E, allegata alla presente ordinanza,
- lauree vecchio ordinamento, di durata quadriennale o quinquennale, ovvero ordinamento previgente ai citati decreti ministeriali ed equiparati alle lauree specialistiche ed alle lauree magistrali ai sensi del decreto del MIUR del 9 luglio 2009.
Il Collegio (Via Berni,9 – tel. 045.590559) è a disposizione per tutte le informazioni.

ConvegnoGiovedì 20 aprile si terrà a Negrar, presso la Cantina Valpolicella Negrar in Via Cà Salgari 2, il convegno "Emitteri della vite: nuove acquisizioni ed esperienze di contenimento", organizzato dal Centro Studi Agrea. L'evento formativo è accreditato, ai fini della formazione continua, dal Collegio Periti Agrari e Periti Agrari Laureati della provincia di Verona. La partecipazione da diritto al conseguimento di 2,5 (due e mezzo) CFP.

ConvegnoMartedì 11 aprile si terrà a Verona, in viale del Lavoro 8 presso la Sala Rossini (Centro Congressi Arena) di Veronafiere, la 19° edizione del Convegno Vinitaly de L'Informatore Agrario dal titolo "Cambiamenti climatici: la qualità in vigneto si può preservare", organizzato dalla casa editrice L'Informatore Agrario. L'evento formativo è accreditato, ai fini della formazione continua, dal Collegio Periti Agrari e Periti Agrari Laureati della provincia di Verona. La partecipazione da diritto al conseguimento di 4 (quattro) CFP.

Casse PrevidenzialiNell'inserto affianco a confronto i comunicati stampa del 30 marzo di alcune casse previdenziali ed assistenziali afferenti agli Albi professionali (Ordini e Collegi), con riferimento particolare all'aumento delle rivalutazioni dei contributi previdenziali pagati dagli iscritti all'EPAP (Dottori Agronomi e Dottori Forestali, Chimici; Geologi e Attuari) e alla Cassa Agrotecnici.